Fondazione con il Sud

Opportunità firmate AIPD | Sezione di Cosenza

SCARICA LA BROCHURE

Scopo del progetto (presentato da AIPD Caserta) è stato di organizzare con una rappresentanza di ragazzi adolescenti/adulti della sezione di appartenenza, dei momenti di sensibilizzazione presso le scuole secondarie, nello specifico coinvolgendo gli studenti delle classi 4 e 5 in modo da poterli avvicinare al volontariato. Alla fine del servizio offerto presso l’associazione, è stato possibile rilasciare loro un certificato di frequenza. (Si è concordato con l’istituto l’assegnazione di crediti formativi ai fini del punteggio della maturità). L’idea è stata quella di un incontro di poche ore che potesse essere accattivante per i futuri volontari. Quindi puntare su una sorta di riunione non classica ma piuttosto dinamica, che iniziasse con la somministrazione di un questionario auto valutativo di conoscenza (per lo staff) su cosa sia la disabilità in generale, chi sia, nello specifico, una persona con sindrome di Down, chi è il volontario. Poi la visione di foto o cortometraggio che hanno mostrato le attività delle sezioni AIPD, descritte e dettagliate da un gruppo di ragazzi con sindrome di Down. Alla fine un momento per il dibattito in cui lo staff ha spiegato come avvicinarsi all’associazione, cosa fare e come ottenere i crediti formativi.
• Incontri nelle scuole medie superiori volti alla formazione di giovani volontari specializzati a stabilire un rapporto costruttivo e di guida con i compagni con Sindrome di Down, sono state coinvolte due scuole superiori per provincia di appartenenza delle organizzazioni della rete, per ogni scuola sono stati organizzati 5 incontri di formazione della durata di un’ora.
• Incontri con le famiglie. L’obiettivo generale è stato duplice, esso ha contemplato l’integrazione sociale della persona con sindrome di Down e l’empowerment delle loro famiglie. La finalità di questi incontri è stata la condivisione della metodologia AIPD nei percorsi di educazione all’autonomia, e il confronto sul perseguimento delle attività comuni.
• Giornate di sensibilizzazione pubblica e incontri presso le scuole medie superiori volti alla formazione di giovani volontari normodotati in grado di sostenere il giovane con sindrome di Down nel processo di consapevolezza della sua diversità. Altro obiettivo è stato promuovere e sensibilizzare le comunità locali.

L’intento del rafforzamento della rete per la Giornata Nazionale è stato quello di sensibilizzare l’opinione pubblica per creare una nuova cultura che superasse i pregiudizi e luoghi comuni che ancora accompagnano le persone con sindrome di Down. Allo stesso tempo favorirne, in modo concreto ed incisivo, l’integrazione a pieno titolo nella società, in particolare nel mondo della scuola e del lavoro.

Condividi questa pagina

Guarda le nostre Raccolte Fondi

Iniziative per essere sempre più grandi.

VAI ALLA PAGINA
Alessio PerroneFondazione con il Sud